PRESTITO CON DELEGA DI PAGAMENTO

Cosa fare però se si ha l’esigenza di ulteriore liquidità, ma non è ancora trascorso il tempo previsto dalla normativa per rinnovare la cessione del quinto dello stipendio?

 

Non scoraggiatevi, in tal caso può sopraggiungere in aiuto il prestito con  delega di pagamento, o delegazione di pagamento, chiamata normalmente anche doppio quinto.

 

Termini del Prestito con Delega di Pagamento

 

Il prestito con delega di pagamento prevede l’addebito sulla busta paga di un ulteriore quinto dello stipendio, quindi di un nuovo 20%.

 

Com’è già stato detto sopra, il prestito con delega di pagamento offre l’occasione al risparmiatore, il quale abbia da tempo effettuato la cessione del quinto del suo stipendio, di procurarsi un altro finanziamento.

Si accede quindi a questa forma di credito quando non è ammesso rinnovare la cessione del quinto in corso o quando, come già evidenziato, è necessaria una maggiore disponibilità di denaro.

 

Difformemente dalla cessione del quinto dello stipendio e della pensione, il prestito con delega di pagamento può essere richiesto unicamente dai lavoratori dipendenti (non anche dai pensionati), una diversità supplementare sta nel fatto che il prestito con delega di pagamento non è un diritto del dipendente e resta condizionato all’approvazione da parte del datore di lavoro, abitualmente tramite convenzioni effettuate insieme all’ente finanziatore.

 

Come per la cessione del quinto dello stipendio anche per il prestito con delega di pagamento c’è la fattispecie del rinnovo. Per il rinnovo del prestito con delega di pagamento vigono le stesse norme operanti per la cessione del quinto.

 

In sostanza il rinnovo del prestito con delega di pagamento si ripresenta assoggettato al pagamento di non meno del 40% della rateizzazione restante.

 

Certamente nessuno impedisce di rinnovare simultaneamente sia la cessione del quinto sia il prestito con delega di pagamento.

Per ricevere altre informazioni sul rinnovo della cessione del quinto verifica sul sito http://www.creditoinconvenzione.it/

Su questo sito sarà possibile trovare tutte le convenzioni attualmente operative in Italia e chiedere di essere seguiti gratuitamente per la fase di istruttoria, ciò unitamente al tasso agevolato ed alle altre facilitazioni relative alle convenzioni, rende il prestito con delega di pagamento una forma di credito particolarmente appetibile per i risparmiatori di ogni genere ed in particolare per i dipendenti pubblici ed i dipendenti statali.

Diverse banche hanno sottoscritto delle convenzioni per il prestito con delega di pagamento, ma non tutte le convenzioni offrono gli stessi vantaggi, per questa ragione è ancora più importante rivolgersi precedentemente ad un ente come il “Creditoinconvenzione”.

Richiedere i prezzi di un preventivo per un trasloco a Roma

Uno dei modi più veloci per farsi un’idea dei costi che bisognerà affrontare per traslocare il proprio appartamento di Roma è quello di richiedere un preventivo ad un’azienda di traslochi online . Facile e veloce, è il modo per valutare i prezzi a disposizione rapidamente, assicurandosi gli ottimi servizi di ditte professionali che operano in tutta Roma attraverso l’uso di attrezzature all’avanguardia, elevatori per trasloco che raggiungono anche i piani più alti, oppure camion imbottiti per assicurare l’integrità dei propri oggetti di valore, sponde montacarichi, servizi di custodia dei mobili per brevi e lunghi periodi in spazi dedicati suddivisi tra Roma, Milano, Torino e le altre grandi città.

 

Trasloco assieme ad animali domestici, consigli utili

Il trasloco è  un elemento di stress per chi possiede un animale domestico e deve ovviamente pensare anche alle esigenze del nostro amico, ecco perché bisogna avere cura di non dimenticare alcuni accorgimenti:

assicuratevi di aver messo in uno scatolone a parte tutto ciò che riguarda l’animale domestico, comprese le medicine: antiparassitari, oggetti per la toilettatura e prescrizioni vanno tutte assieme, magari vicino ai giocattoli.

Nel caso di trasferimento in una nuova città è utile chiedere al veterinario di fiducia di preparare una scheda sulla salute del proprio animale, così che il nuovo veterinario sia già informato sulle condizioni dell’animale.

Ricordate anche aggiornare i dati del microchip. Se la nuova casa sarà compresa di giardino dovremmo inoltre controllare che tutte le recinsioni siano sicure.

Si sconsiglia di cambiare bruscamente le abitudini del proprio amico a quattro zampe: manteniamo regolari gli orari dei pasti e delle passeggiate, i momenti di gioco, affinché il nostro animale non soffra troppo il cambiamento di residenza.

Nei giorni di imballaggio e smontaggio dei mobili, così come nei primi giorni di trasferimento, è consigliabile ridurre al minimo la presenza dell’animale in casa, per evitare che risulti di intralcio oltre che per l’efficienza del personale dei traslochi. L’ideale sarebbe portare il proprio animale nell’abitazione solo se fosse pronta oppure dopo aver almeno montato tutti i mobili.

In ogni caso, sarà nostra premura prenderci cura di tutto il necessario riguardo l’animale. Questo non dovrebbe quindi incidere sul prezzo anche se è bene avvisare la ditta della sua presenza.

Chiedere delle garanzie

Grazie all’utilizzo di personale altamente qualificato è garantita assoluta sicurezza e affidabilità.

Sarà sempre possibile contattare il numero verde ovviamente, un centralino operativo 24 ore su 24, per poter seguire passo dopo passo il proprio trasloco.