Archivio mensile:novembre 2011

Fs: introiti per oltre 1 miliardo da attività estere

A fruttare per Ferrovie dello Stato sono soprattutto quelli che provengono dalle attività internazionali. Il fatturato del 2011 del gruppo è stato incrementato di circa 1 miliardo grazie a queste ultime.  A dirlo è l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti che ha anche sottolineato che solo le controllate francesi e quelle tedesche valgono circa 900 milioni di euro.

Cifre non da poco se si considera che si tratta di un periodo di forte crisi. L’amministratore delegato ha anche detto che il gruppo Ferrovie dello Stato è anche interessato al mercato indiano e che è in lizza, con il socio Tata, per la ricostruzione della stazione di Nuova Delhi. Queste cifre andranno sicuramente a finanziare nuove attività.


La Bce passa nelle mani di Draghi

La Banca Centrale Europea ha un nuovo Presidente. È Mario Draghi che succede a Jean Claude Trichet. Il mandato di Draghi comincerà ufficialmente il 1 novembre. Durante la cerimonia di investitura a Alte Oper una trentina di indignados hanno protestato per la scelta dell’ex presidente di Bankitalia. La festa per l’investitura diventa anche un momento per Sarkozy e Merklel di confrontarsi alla luce del precipitare degli eventi e del vertice di domenica prossima tra i leaders europei. All’incontro prenderà parte anche Lagarde, direttore del Fondo Monetario Internazionale. La Merkel in merito ha sottolineato che quello che sarà il vertice tra i leader europei deve essere un punto di svolta per il futuro. Inoltre, sempre stando alle parole della Merkel “La crisi dev’essere l’occasione per rafforzare l’Europa e un cambio dei trattati non è da escludere, non è un tabù. Se capiamo la crisi come un’opportunità, dobbiamo approfittarne e usare metodi non convenzionali”.