Archivio mensile:giugno 2012

Auto storiche e agevolazioni fiscali

L’ASI, Automotoclub Storico Italiano, è l’associazione italiana che riunisce al suo interno gli appassionati di auto storiche e d’epoca. Sono più di 140.000 gli iscritti al club che ogni anno possono usufruire di agevolazioni fiscali e facilitazioni per la circolazione.

Nello specifico ciò significa che chi è in possesso di un veicolo storico ha dei benefici stabiliti per legge e degli sgravi anche sull’assicurazione auto. Per prima cosa tali vetture sono esenti della tassa di possesso (bollo auto) ma per poterle utilizzare basta solo pagare la tassa di circolazione. Le compagnie di assicurazione auto online invece offrono polizze assicurative in cui la classe di merito rimane fissa e quindi non si deve più calcolare ogni anno i bonus o i malus in caso d’incidente stradale.

È ovvio che non è facile usufruire di tali benefici perché per inserire la propria auto nell’elenco delle auto storiche bisogna avere dei requisiti fondamentali: l’auto deve avere almeno vent’anni di vita e deve essere sottoposta a supervisione dalla federazione nazionale previa richiesta d’iscrizione. Solo la federazione dell’ASI, e non i club federati locali, può riconoscere l’effettiva validità storico-culturale di una vettura e per decreto del Presidente della Repubblica può certificare l’importanza storica e l’autenticità dei veicoli tramite il rilascio di appositi documenti.

Come da statuto, l’ASI tiene sempre aggiornato il Registro Nazionale dei Veicoli Storici che oggi consta di almeno 45.000 mezzi storici suddivisi tra moto, auto, veicoli commerciali, militari e macchine agricole.