Archivio mensile:giugno 2013

Guadagnare con il forex: le perdite vanno gestite

 

Guadagnare nel trading forex non è semplice come possa sembrare inizialmente, i guadagni, anche se arrivano subito in alcuni casi, possono essere spazzati via in un baleno, basta infatti che qualcosa vada storto e si rischia di perdere tutto il capitale guadagnato. Un buon trader deve quindi tenere a freno l’avidità, la voglia di fare tutto e subito, senza rischi o magari rischiando più del dovuto.

Molti credono che con il trading nelle valute si possa diventare ricchi, in effetti ci sono trader che si sono arricchiti e anche bene, ma per la gran parte delle persone non funziona così: si prova, si vince poi, improvvisamente, come un fulmine a ciel sereno, si perde tutto il guadagno o, nel casi peggiori, si perde tutto il capitale.

PERCHÉ ACCADE

Il motivo é semplice e riguarda più che la tecnica l’aspetto psicologico o se vogliamo emotivo del trading. Fare trading richiede sia conoscenze (analisi tecnica, fondamentale etc) sia pratica, il che significa sperimentare le perdite.

La perdita arriva prima o poi per tutti, la si deve quindi aspettare perché prima o poi bussa alla porta, anche se la casa é quella di un trader professionista. La perdita o le perdite vanno gestite così come si gestiscono i guadagni, allo stesso identico modo. L’unica differenza é che una perdita non si accetta facilmente, quindi, diventa difficile da gestire non da un punto di vista pratico, ma da un punto di vista emotivo.

Si tende quindi a continuare a sbagliare, senza accorgerei che una perdita é esattamente come una malattia degenerativa: se la si prende in tempo la si cura e poi si prosegue, se la si trascura si aggrava. Le perdite vanno sempre bloccate o, come si usa dire in gergo: tagliate. Se si tagliano le perdite e si lasciano corre i profitti ci si può arricchire, altrimenti la strada per il fallimento é assicurata.