Archivio della categoria: Viaggi

Diminuiscono i viaggi in autostrada, la colpa è della crisi economica

 

Nel 2012 il traffico sulle autostrade italiane è calato notevolmente rispetto agli anni passati, un calo del 7,2% che è destinato a quanto pare a scendere in modo ancora più intenso nei prossimi anni.

Sai quanto puoi risparmiare sulla tua assicurazione auto? Oggi puoi in 1 minuto confrontare rapidamente 18 assicurazioni e trovare la meno cara!

Il calo del traffico sulle autostrade italiane è ovviamente una chiara conseguenza della crisi economica che stiamo vivendo. I viaggi in automobile sono infatti oggi come oggi davvero troppo costosi, un prezzo questi che gli italiani non hanno più la possibilità di poter sostenere. Nel costo dei viaggi in automobile infatti non dobbiamo considerare solo l’elevato prezzo della benzina ma anche i pedaggi autostradali che sono di anno in anno sempre più salati e anche il fatto che il costo della vita è sin troppo caro, anche una semplice sosta per la colazione in un autogrill potrebbe rappresentare un vero e proprio problema economico per le famiglie italiane che prediligono allora viaggi low cost e all inclusive con partenza in aereo ovviamente.

Il presidente dell’Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori (Aiscat) Fabrizio Palenzona ha affermato: “Cinque anni di eccezionale crisi hanno determinato inedite ripercussioni nel settore delle infrastrutture e nel mondo delle sue concessioni, cambiando in modo sostanziale il contesto di riferimento, e le prospettive future, in termini di flusso di traffico, finanziabilità delle opere, capacità di impegno della spesa pubblica sempre più limitata“.

Secondo Fabrizio Palenzona per riuscire a portare avanti tutti gli investimenti che sono stati fatti in questi anni e per poter mettere in atto nuovi investimenti c’è bisogno di prendere in considerazione nuovi strumenti. La soluzione secondo Palenzona sarebbe quella di accorpare le concessioni che sono in questo momento attive e di allungare le loro scadenze, in questo modo sarebbe infatti possibile diluire l’impatto sulle tariffe autostradali rendendole più economiche e incentivando così gli automobilisti italiani a viaggiare di più in auto.

6 consigli di viaggio per organizzare al meglio una vacanza

 

La primavera si avvicina e con essa ritorna la voglia di organizzare un bel viaggetto. Le giornate invernali passate in casa con la pioggia infatti sono il momento migliore per organizzare a tavolino un viaggio. L’organizzazione di un viaggio parte spesso da un foglio bianco dove vengono appuntate le cose principali, gli spunti di interesse, le curiosità e alla fine, quel foglio bianco si riempie via via di appunti e scarabocchi fino a diventare un vero e proprio taccuino di viaggio. Ricordate sempre che un viaggio, sia che esso riguardi un finesettimana vicino casa o sia un vero e proprio viaggio di più settimane, se è organizzato al meglio vi permetterà di gustare al meglio i giorni di un’esperienza che è fatta per appagarvi e non per star lì a risolvere problemi.
Abbiamo pensato di riassumervi in 6 semplici punti delle raccomandazioni per far sì che il vostro viaggio sia organizzato a puntino e non vi riservi delle spiacevoli sorprese.

Primo consiglio: consultate bene la rete internet per scegliere la vostra destinazione.
La rete internet non è soltanto quel mezzo che vi permette di stare sui social network e magari passarci il tempo. La rete è uno straordinario mezzo per trovare idee per i nostri viaggi, guardare video per vedere se effettivamente la nostra idea che abbiamo di quel luogo è esatta.

Secondo consiglio: prenotate il volo con anticipo
Se volete fare un viaggio utilizzando l’aereo dovete avere l’accortezza di prenotare con molto anticipo. Infatti anticipando anche di mesi la prenotazione riuscirete a trovare dei prezzi stracciati. Uno dei problemi maggiori di questo tipo di biglietto è che poi, se sorgono dei problemi, sarà difficilissimo e costoso spostarlo; però al limite rischierete di perderci le poche decine di euro investiti. Se andate a prenotare comunque un volo vi consigliamo di fare un’ assicurazione estero. Trovandosi a viaggiare fuori dall’Italia non sottovalutate mai questo aspetto. La prima volta che avrete di questi problemi rimpiangerete il fatto di non esservi cautelati da un punto di vista assicurativo.

Terzo consiglio: prenotate subito la struttura alberghiera utilizzando booking.com, potrete disdire fino a pochi giorni prima
Booking è una piattaforma di prenotazione alberghi (e anche bed and breakfast e strutture agrituristiche) veramente straordinaria. Certo bisogna sempre valutare bene i feedback degli utenti. Saper riconoscere qualche critica non limpida ma nel complesso è davvero efficace e utile. Prenotate tranquillamente con anticipo, potrete sempre distire qualche giorno prima (occhio però ai casi di prenotazione senza possibilità di disdetta).

Quarto consiglio: utilizzate i social per prendere informazioni sui luoghi da visitare
Ricordate che i social network e in particolare Facebook è uno straordinario strumento per creare relazioni in ogni parte del mondo. Tramite i vostri amici e relazioni potete arrivare a conoscere persone in ogni parte del mondo. Dopotutto non era proprio Facebook che professava i grandi giri di amici che si potevano raggiungere con 5-6 cerchie?

Quinto consiglio: preparate i sistemi di comunicazione in luogo
Quando sarete nel luogo prescelto dal viaggio vi renderete conto magari che il vostro cellulare avrà un sacco di problemi a funzionare lì. Non date assolutamente per scontato questo. Informatevi sulla possibilità di noleggiare lì un telefono con una scheda prepagata. In internet oramai si trova di tutto nel campo dei servizi e delle telecomunicazioni.

Sesto consiglio: non sottovalutate pagamenti e soldi sul “luogo”
Anche questo è un punto da non sottovalutare. Trovarsi all’estero con problemi di liquidità è una delle cose peggiori che possano succedervi. Cautelatevi diversificando le carte. La vostra classica carta potrebbe semplicemente smagnetizzarsi o magari essere bloccata per qualche motivo. Valutare magari per l’occasione di procurarvi un altra carta tipo la visa working holiday.

Se terrete bene in mente queste sei raccomandazioni avrete buone possibilità di passare una vacanza di vero relax senza star dietro alle tante emergenze che possono insorgere se si parte per un viaggio non pianificato. Oggi, ai tempi di internet, non conviene davvero fare i pigroni e le “avventure” alle quali si va incontro possono essere poco piacevoli.